Cavi HDMI: meglio 1.4 o 2.0?

21-03-2019 - by Intech-Shop.com
Sono passati quasi vent'anni dal lancio sul mercato del primo dispositivo HDMI (acronimo di High-Definition Multimedia Interface), una tecnologia inizialmente sconosciuta ai più. Oggi, quasi vent'anni dopo, tutti bene o male, abbiamo famigliarità con questo prodotto che ci permette di riprodurre immagini in alta definizione sui nostri schermi tv o monitor pc .

Ma se è vero che tutti sanno com'è fatto una cavo HDMI altrettanto vero è che in pochi conoscono le differenza tra una versione e l'altra.

Pensavi forse che tutti i cavi fossero uguali? È ora di fare un po' di chiarezza.



Meglio HDMI 1.4 o HDMI 2.0?


Come dicevamo sono già passati non pochi anni dall'introduzione della versione 1.0. Nel tempo questo prodotto si è evoluto di pari passo con i dispositivi tv acquisendo caratteristiche sempre più avanzate. Attualmente le versioni più utilizzate sono principalmente due: la 1.4 e la 2.0.

Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono le differenze principali e quando preferire l'una o l'altra.

 

HDMI 1.4


La versione HDMI 1.4 arriva sul mercato nel 2009 e rispetto alla precedente 1.3 supporta le risoluzioni Ultra HD 4K fino alla 3840 x 2160 pixel a 24 Hz, 25 Hz e 30 Hz e alla 4096 x 2160 pixel a 24 Hz. Questa versione introduce inoltre il supporto per 7 formati 3D e la funzionalità HEC (HDMI Ethernet Channel) che permette al cavo di scambiare dati fino a 100 mbps attraverso una connessione Ethernet.

Altra novità della versione 1.4 è la funzionalità ARC (Audio Return Channel) che permette di inviare un segnale audio di ritorno al proprio dispositivo o impianto audio esterno, in modo da ottenere la migliore esperienza sonora senza dover utilizzare ulteriori cavi. Ultima caratteristica la possibilità di riprodurre le gamme colori sYCC601, AdobeRGB e AdobeYCC601 con un conseguente aumento della fedeltà dell'immagine.

 

HDMI 2.0


Nel 2013 viene presentata la versione HDMI 2.0 che apporta ulteriori migliorie al prodotto. La banda passa da 3,4 Gbps della precedente versione a ben 18 Gbps, moltiplicando per 6 la velocità di trasferimento dati. Viene poi introdotta il supporto alla tecnologia HFR per i video 4K (2160p) girati a 48 o 60 fps (25 fps per i video 3D) l'audio a 32 canali, l'audio fino a 1536 KHz e la sincronizzazione labiale dinamica automatica (il cosiddetto dynamic auto lip-sync). Inoltre l'HDMI 2.0 è la prima versione che supporta l'HDR statico.

Altra importante caratteristica da tenere in considerazione quando si acquista un cavo HDMI 2.0 è la certificazione "Premium High Speed HDMI Cables" rilasciata dall'HDMI Licensing Group dopo severi test e che garantisce caratteristiche ancora superiori come:
  • lo spazio dei colori BT.2020
  • la riduzione delle interferenze generate da dispositivi wireless
  • la tecnologia HDR10.


 

Conclusione


Se le tue esigenze sono prettamente domestiche e non hai a che fare con schermi dalle dimensioni "titaniche" anche un cavo 1.4 potrebbe essere la scelta giusta.
Se invece vuoi godere di una visione perfetta sfruttando schermi molto grandi anche in situazioni dove caratteristiche come la lunghezza del cavo o la presenza di interferenze potrebbero compromettere la riproduzione, un cavo 2.0, meglio ancora se certificato Premium, è sicuramente la migliore soluzione.