Cavi ETHERNET: come scegliere quello giusto

23-05-2019 - by Intech-Shop.com
Dopo aver parlato dei cavi HDMI e dei cavi DVI oggi parliamo di come scegliere un cavo ethernet. Utilizzando un cavo ethernet, o cavo di rete, possiamo connetterci alla rete domestica o aziendale sfruttando al massimo le potenzialità della nostra connessione raggiungendo una velocità di scambio dati maggiore rispetto al wi-fi. Ci sono però alcuni casi in cui la connessione tramite cavo di rete può portare a degli svantaggi: un cavo datato oppure non schermato potrebbe infatti rendere poco performante anche la rete più veloce e moderna.

Impariamo allora come distinguere i cavi di rete e capirne le caratteristiche.



Quante versioni ne esistono?

 

Nel corso degli anni questa tecnologia, come molte altre, ha subito continui miglioramenti pur mantenendo gli stessi connettori (RJ45). Ad oggi sono state rilasciate 6 diverse versioni del cavo ethernet ma le più comuni in commercio sono il cavo di rete cat5E e il cavo di rete cat6.
 

CAVO ETHERNET CAT5E

Il cavo di rete cat5E, dove la lettera "e" sta per "enhanced" ovvero avanzato, è un'evoluzione del cavo cat5. Questo cavo permette una connessione fino a 1Gbps di velocità con una larghezza di banda di 100MHz, caratteristiche che vanno più che bene per la maggior parte delle reti domestiche. Inoltre mantengono le loro prestazioni fino ad una lunghezza di 100m.
 

CAVO ETHERNET CAT6

Il cavo di rete cat6 invece vanta prestazioni migliori rispetto al cat5E, può infatti trasmettere dati fino a 10Gbps sfruttando una larghezza di banda di 250MHz. Queste caratteristiche vengono mantenute fino ad una lunghezza massima di 50m, oltre la connessione si deteriora e scende a 1Gbps.
 


L'importanza della schermatura


Quando si sceglie un cavo di rete non è importante scoprire solo a che categoria appartiene ma anche il tipo di schermatura che gli è stata applicata. Con schematura si intende la presenza o meno di un rivestimento oltre alla guaina esterna, una caratteristica che influenza la velocità e l'isolamento da interferenze. Tra i diversi tipi di schermatura le tipologie più comuni sono U/UTPS/FTP.
 

U/UTP

La sigla U/UTP indica che il cavo non è schermato e di conseguenza può essere utilizzato per brevi tratti ad esempio per collegare il tuo pc al modem, inoltre non possedendo nessun rivestimento interno questo tipo di cavo è molto snodabile e si adatta a tutti gli ambienti.
 

S/FTP

La sigla S/FTP si trova invece su quei cavi che possiedono un ulteriore rivestimento sotto la guaina principale e che per questo motivo possono essere utilizzati anche per collegare device lontani tra loro senza il rischio di perdere pacchetti dati o velocità di connessione. Unico limite è la rigidità del cavo che lo rende meno adatto all'utilizzo in spazi stretti rispetto ad un UTP.

 

Conclusione

Concludendo possiamo dire che il cavo migliore è quello adatto alle tue esigenze. Devi collegare il pc al modem di casa percorrendo una distanza breve? Allora anche un cavo 5E con schermatura UTP potrebbe andare benissimo. Se invece hai una connessione molto veloce e vuoi trasmettere i tuoi dati senza rischi di interferenze anche su distanze più lunghe, un cavo cat6 ancora meglio se S/FTP, ti permetterà di sfruttare al massimo la tua rete senza preoccuparti di nulla.